Make your own free website on Tripod.com

 

 

Questa zona archeologica si incontro vicino al fiume san Juan, nel sud della città di San Juan del Río Querétaro Messico. Gran parte dei vestigi dell`insediamento preispanico si incontrano adesso sotto le strade e case del barrio de la Cruz. Neppure le vestigi incontrate nello cima del cerro de la cruz si incontrano practicamente intatte  ad eccezione del settore nord il quale fu frammentato per la construzione dell`autostrada Messico-Querétaro.

 

La zona archeologica é stata riconosciuta dallo storiatore Rafael Ayala Echávarri che ha apportato dati  importanti sopra questo posto che si incontrano nel suo libro San Juan del Río, Geografía e Historia; editato il 1971.

Nella prima decada degli anni sessanta sono stati realizzati i primi riconoscimenti archeologici sistimatici come parte del progetto Unità Archeologica San Juan del Río, dello Scuola nazionale di Antropologi e Storia, diretto dell`archeologo Enrique Nalda e i resultati dell`investigazione furono presentati il 1975 nella tesi del menzionato archeologo citato.

Dopo il 1986, si riolizzano lavori di ricuperazione archeologica coordinati dall´archeologo Juan Carlos Saint-Charles il 1991 lo stesso investigatore el´aecheologa Ana María Crespo coordinarono una nuova investigazione per parte del centro INAH Querétaro. La nuova informazione recuperata in questi lavori sono pubblicati in rivisti dell´Univercità ad Autonoma di Querétaro ed in diverse publicación  dell` Instituto Nacional de Antropología e Historia.

Questo posto è uno degli più importanti nello Stato dil Querétaro per la suo lunga storia dòccupazzione che va dal 500a.c. al 900/1000 d.c., nellàrco del quale ci sono cambi sia di popolazione sianelle forme d`insediamento ed architettoniche.

Di questa lunga occupazione ci sono incontrate tre principali tappe:

La prima comincia dal 500 a.c. al 100 d.c. in questo tempo si ubicaronno etnie sicuramente dello Stato dil Guanajuato e che è identificato con la chiamata "Cultura Chupícuaro". Questi grupo occuparonno la cima del barrio de la cruz, dove fi edificato un centro cerimoniale che contava con piccole piattaforme quadrangolari di terra e terracota rivestite con toba con differenti faccete Sicuramente sebbene s`incontrarono edifizi di materi caduchi dei quali ci sono incontrate di forma circolare. Nella base della montagna e nello rivosiniste del fiume San Juan si edificarono basi scalinate che furono utilizate per abitazione e cultivazione.

In quanto a gli abitanti, i resti ossei di quest`epoca indicano che si practicò la diformazione della testa e la mutilazones dei denti.

La seconda tappa d`occuoazione comincia fr gli anni 100 d.c. y 700 d.c. in principio di questo tappa arrivarono d`questo posto diverse etnie originarie della Cuenca di Messico Anch`essi si ubicarono nel Barrio de la cruz ma fu cambiato da forma l`antico centro ceremoniale. Fu edificata una grande base sopra tutta la superficie della montagna en el settore nord-est fu edificata una pirámide ed una piazza aperta di fronte alla facciata ovest della stessa. Nel 450 d.c. fu edificata per gruppi teotihuacani un grande centro di potree nel Rosario a 7 kilometri al Nord-est del barrio de la cruz e quest`ultimo anche stata un centro cerimoniale ed è smarrita la sua importanza originale.

La tappa frágil anni 700 a 900 d.c. edi grandi movimenti di gruppi ed il sorgemento di nuovi centro nella parte di Mesoamérica. Molti centri dell`Epoca anteriore furono abbandonati neppure lungo il fiume San juan ci sono nuove fondazioni principalmente in zona di precipizi furono racuperate come è il caso del cerro de la cruz che in termini architettonici non hanno grandi cambi ma si una grande attività  costruttiva principalmente nell`ouest della montagna dove si edificarono piazze scalonate che adesso si incontrano sotto la contrada. Gli abitanti satterrarono iloro difunti in piazze con i difunti ci sono ricchi articoli di terracota e pietre. Alcuni elementi d`offerte indicano alcuni tipi di relazioni con i gruppi dell`area di oaxaca e della cuenca Alta del fiume lerma.

Il nord di mesoamerica fu abbandonato per parte degli gruppi agricole in principio del secondo millenio e questi territori furono occupati da gruppi recolettori-cacciatori conosciuti chichimecas si puo considerare il fiume San Juan in questi momenti come la frontiera fra questi gruppi chichimecas egli agricultori localizati nel sud di questo fiume.

 

 

Comentarios: finisterra@lycos.com